Impasti,  Pizza e focaccia,  VIDEORICETTE

PIZZA ALTA RUSTICA con pomodoro fresco

E’ una delle mie preferite, semplice negli ingredienti ma profumata e gustosa… tra le più saporite. Pizza alta ( pizza gastronomica) , rustica con salame , pomodoro fresco e caciocavallo.Prova anche la versione con patate e rosmarino  o la Rustica con pancetta e provola affumicata .L’impasto base è quello della focaccia con verdure ,con la stessa dose di ingredienti , lavorazione e tempi di lievitazione.

Ingredienti per per una teglia da forno rettangolare 50×60

  • 500 gr di farina (metà semola di rimacinato e metà farina 0 che possiamo sostituire con la manitoba)
  • 1 bustina di lievito madre disidratato( circa gr 30) o 25 gr lievito fresco
  • 50 gr olio extravergine
  • 15 gr sale (due cucchiaini colmi)
  • 40 gr di zucchero
  • 300 gr di acqua

INGREDIENTI per la farcitura

  • 1,5 kg. di POMODORO FRESCO
  • 300 gr. di SALAME NAPOLI
  • 200 gr. CACIOCAVALLO grattugiato
  • OLIO, SALE, ORIGANO

N1 PROCEDIMENTO con la planetaria

Versare la farina nel boccale della planetaria insieme al lievito madre disidratato avviare la planetaria con l’uncino per impastare, velocità minima.

Aggiungere lentamente e gradatamente l’acqua, meglio se tiepida, lasciandone da parte circa 50 gr( servirà dopo).La farina ,per il principio dell’autolisi , deve abituarsi a ricevere l’acqua ,di conseguenza, fate girare il tutto lentamente facendo in modo che al fondo non resti più farina asciutta e che l’acqua la inumidisca completamente. Dopo pochi minuti ,la farina si presenterà come sbriciolata. Aggiungete lo zucchero e continuate a far girare l’impasto.

A questo punto, nei 50 gr di acqua che erano rimasti da parte , fate sciogliere mescolando il sale e versate  a filo nell’impasto che sta ancora girando

Aumentate poco poco la velocità. Dopo 10 minuti , incorporate nell’impasto anche l’olio.Essendo un impasto molto idratato non formerà mai una palla, risulterà comunque appiccicoso . Fate girare ancora 5 min , aumentando la velocità quasi al massimo e poi ancora 2 min alla velocità massima. L’impasto diventerà più sodo ed elastico e si staccherà da solo dalle pareti del contenitore  . Quello è il momento di spegnere la planetaria e trasferirsi sul piano da lavoro.

Mettete l’impasto a lievitare dentro una ciotola coperta con pellicola trasparente a temperatura ambiente .Io scelgo sempre il forno spento , perchè sono sicura che lì non subisce sbalzi di temperatura e si crea l’ambiente umido adatto alla lievitazione. Tempo di attesa due ore,comunque fino al raddoppio del volume. Quando il vostro impasto sarà  raddoppiato di volume, stendete  in una teglia da forno 50×60 circa.

N 2 PROCEDIMENTO con impasto a mano

Mettete l’impasto a lievitare dentro una ciotola coperta con pellicola trasparente a temperatura ambiente .Io scelgo sempre il forno spento , perchè sono sicura che lì non subisce sbalzi di temperatura e si crea l’ambiente umido adatto alla lievitazione. Tempo di attesa due ore,comunque fino al raddoppio del volume.Quando il vostro impasto sarà  raddoppiato di volume, stendete  in una teglia da forno 50×60 circa.

Sono cresciuta tra i profumi più golosi al mondo... Pane, pizze, biscotti, torte al cioccolato... Mi piace sentire gli stessi profumi dentro la mia cucina!!!